Stampa

Seminario Visual Effects

SEMINARIO VISUAL EFFECTS

il workshop che vi racconta come è possibile realizzare scenografie straordinarie



Che il mondo del cinema si trovasse a vivere una meravigliosa rivoluzione questa è cosa, ormai, chiara. E che questo mondo straordinario, molto più disponibile ad aprirsi grazie a porte non convenzionali (e tradizionali), avesse “creato” nuove figure professionali, questa è cosa che, con piacere, vogliamo raccontarvi.

Scenografie incredibili, realtà dell’immaginario, set impensabili fino a non molto tempo fa da realizzarsi anche per film indipendenti: questo corso breve è una porta che permetterà a tutti coloro che si interessano di cinema, di capire quali sono le possibilità di programmi e di professionalità alle quali il cinema, qualunque sia il budget a disposizione, ora non può rinunciare.

È un primo assaggio rivolto ai filmmaker, ai registi, ai produttori, ai montatori e, ovviamente, agli scenografi anche se ciò non toglie che tutti gli appassionati di cinema possano trovare, all’interno di questo percorso, stimoli interessanti per la propria immaginazione.
È, questo, una specie di prologo aperto a tutti e utile per coloro che hanno intenzione di proseguire più praticamente il discorso: state in allerta - nuovi corsi sono prossimi a essere immaginati e realizzati!
 

PREMESSA

Nell’ambito dei visual effects sono racchiuse molteplici competenze e tecnologie. Iniziando dal disegno, dalla pittura e dalla scultura, si passa all’informatica con l’utilizzo di specifici software di fotoritocco e animazione. Figure professionali come il digital matte painter, il compositor, il colorist, lo storyboarder sono sempre più richieste dalle aziende di effetti visivi e dalle produzioni cinematografiche, televisive e pubblicitarie internazionali.

Per Matte painting (a mano o digitale) si intende la rappresentazione dipinta di paesaggi, set o location, che permette di creare l'illusione di un ambiente inesistente, troppo costoso o impossibile da ricostruire fisicamente.Il matte painter crea estensioni di set cinematografici, sostituendo la più laboriosa tecnica di animazione 3D quando il budget e il tempo non lo permettono.

Durante il seminario si parlerà di come è nato il Matte Painting, di come si sia evoluto negli anni e del suo utilizzo nelle produzioni cinematografiche. Si preciserà la figura professionale del Digital Matte Painter e si farà una panoramica sui software  utilizzati per svolgere questo lavoro.
Si comprenderà come realizzare un matte painting riferendosi alla sceneggiatura e alle indicazioni di regia e in quali casi l’uso di tale tecnica può essere fondamentale nella produzione di un film.

Si esploreranno alcuni aspetti di Adobe Photoshop necessari alla creazione di ambienti fotorealistici, dalla lavorazione di fotografie di riferimento alle tecniche di pittura digitale. Si mostreranno le tecniche del set extension e dell’aggiunta fotorealistica di elementi nella scena.
Si farà una panoramica sul compositing, con le nozioni base per l’utilizzo di Adobe After Effects, al fine di unire in scene dinamiche e convincenti elementi provenienti da fonti diverse, integrando grafiche ed effetti.

A CHI SI RIVOLGE

Il seminario è rivolto a filmmaker, scenografi, disegnatori, colorists, studenti di corsi di scenografia, architettura, postproduzione cinematografica e a tutti coloro che sono interessati all’ apprendimento delle tecniche base per la realizzazione di matte painting e concept artistici.

Il seminario ha l’obiettivo di fornire le informazioni base per la creazione di ambienti fotorealistici per il cinema, la televisione, la pubblicità, il web.

 

IL PROGRAMMA

Introduzione e Tecniche
1. Il Matte Painting. Dalla pittura a mano alla computer grafica.
2. Esempi. Il Matte Painting come “estensione della scenografia”.
3. La figura del digital matte painter e i software di riferimento.

Ideazione e Composizione
1. Come ideare un matte painting o un concept partendo dalla lettura     della sceneggiatura e dal confronto con la regia.
2. Studio, ricerca e selezione delle immagini references e delle texture per la creazione dei matte painting
3. Adobe Photoshop: cenni generali per la composizione del matte painting.

Set Extension
1. Come operare un’estensione digitale di un set esistente. Esempi
2. La prospettiva, la luce e il colore del matte painting nel set

Animazione e compositing
1. Cenni di compositing: uno sguardo su Adobe After Effects e sulle funzioni da usare per creare un’animazione partendo da un matte painting creato con Adobe Photoshop.


Docente: Brunella De Cola
Nata ad Avellino nel 1989, Brunella De Cola ha conseguito con il massimo dei voti la laurea magistrale in Architettura  5UE  presso la Facoltà degli studi di Napoli Federico II, presentando una tesi in scenografia su un’opera lirica: “Un’architettura di scena per l’Enfant et les Sortilèges di Ravel e Colette”.
 
Ha conseguito successivamente l’abilitazione alla professione di architetto e  il titolo di Cultore della materia per gli insegnamenti di scenografia, architettura degli interni, allestimento.
 
Ha frequentato diversi corsi di alta formazione in scenografia e arredamento, nonché corsi specifici di  Visual Effects e nuove tecnologie applicate alla scenografia.
 
Ha lavorato inizialmente come junior matte painter per diversi film, tra cui i più noti Maleficent  e  Il grande e potente Oz.
 
Nel 2015 lavora come matte painter/concept artist per diversi spot pubblicitari di  Psyop Post Production (New York). Nel giugno dello stesso anno, a Roma, è art department coordinator per il fim Stratton, first into action e successivamente collabora, con lo studio Cappellini – Licheri, alla progettazione e realizzazione di diversi allestimenti scenografici.
 
Nel 2016 lavora come scenografa in diversi cortometraggi di produzione indipendente e come assistente scenografa e disegnatrice per alcuni film tra cui Silence, Beata Ignoranza, e per la serie televisiva In Treatment 3.  Nello stesso anno realizza diversi concept per il film d’animazione Isle of Dogs, ancora in fase di realizzazione.

 

Scrive sulla rivista “Scenografia e Costume”, realizzata dall’Associazione italiana scenografi e costumisti, con sede a Roma.

 

Dove & Quando:
Via Carlo Botta 19 Roma
Metro A Vittorio Emanuele Metro B Colosseo

Prossima edizione:

sabato 8 aprile 2017
ore 10.30-13.30 e 15.00-18.00

Quota iscrizione: 100,00€

ISCRIVITI QUI



Joomla SEF URLs by Artio